Polmoniti comunitarie - Percorso Diagnostico-Terapeutico
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

VX-809, un composto sperimentale correttore di CFTR, in pazienti con fibrosi cistica omozigote per la mutazione F508del-CFTR


VX-809, un modulatore CFTR ( regolatore della conduttanza transmembrana della fibrosi cistica ), ha mostrato di aumentare la densità della superficie cellulare di F508del-CFTR funzionale in vitro.

Uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, ha valutato la sicurezza, la tollerabilità e la farmacodinamica di VX-809 in pazienti adulti affetti da fibrosi cistica ( n=89 ) omozigoti per la mutazione F508del-CFTR.

I soggetti sono stati assegnati in modo casuale a uno di quattro gruppi di dosi di VX-809 per 28 giorni ( 25, 50, 100 e 200 mg ) oppure a placebo.

Il tipo e l'incidenza di eventi avversi sono risultati simili tra i soggetti trattati con VX-809 e placebo.
Gli eventi respiratori sono stati i più comunemente riportati e hanno portato alla sospensione dello studio per un soggetto in ciascun braccio di trattamento attivo.

I dati di farmacocinetica hanno sostenuto un regime di dosaggio una volta al giorno per via orale.

I dati di farmacodinamica hanno suggerito che VX-809 ha migliorato la funzione di CFTR in almeno un organo ( ghiandole sudoripare ).
VX-809 ha ridotto gli elevati valori di cloruro nel sudore in un modo dipendente dalla dose ( p=0.0013 ), statisticamente significativo, nei gruppi trattati con dosi da 100 e 200 mg.

Non c’è stato un miglioramento statisticamente significativo della funzione di CFTR a livello dell'epitelio nasale come è stato misurato dalla differenza di potenziale nasale, né ci sono stati cambiamenti statisticamente significativi nella funzionalità polmonare o negli esiti riferiti dai pazienti.

Non è stata rilevata alcuna maturazione di F508del-CFTR immaturo nel sottogruppo che ha fornito campioni bioptici rettali.

In conclusione, in questo studio, VX-809 ha avuto un profilo di eventi avversi simile al placebo per 28 giorni in pazienti omozigoti per F508del-CFTR e ha dimostrato attività biologica con un impatto positivo sulla funzione CFTR nella ghiandola sudoripara.
Ulteriori dati sono necessari per determinare in che modo i miglioramenti rilevati nella funzione di CFTR secondaria a VX-809 nella ghiandola sudoripara siano correlati a quelli misurabili nelle vie respiratorie e alle misure di un beneficio clinico a lungo termine. ( Xagena2012 )

Clancy JP et al, Thorax 2012; 67: 12-18


Dermo2012 Pneumo2012 Farma2012


Indietro