Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Neurobase.it

Perdita di udito nella sindrome di Muckle-Wells


La sindrome di Muckle-Wells ( MWS ) è una malattia ereditaria autoinfiammatoria caratterizzata da febbre, eruzioni cutanee, artralgia, congiuntivite e perdita dell'udito sensorineurale.
Nella sindrome di Muckle-Wells, le mutazioni genetiche NLRP3 sono associate a un eccessivo rilascio di interleuchina-1.

Uno studio prospettico osservazionale ha determinato le caratteristiche otologiche della sindrome di Muckle-Wells, ha definito le traiettorie di perdita dell'udito e ha studiato l'associazione con genotipi NLRP3 distinti.

Lo studio di coorte con bambini e adulti con diagnosi di sindrome di Muckle-Wells è stato condotto in un singolo centro.
Sono state determinate le mutazioni genetiche NLRP3.
I pazienti sono stati sottoposti a valutazioni standardizzate cliniche, di laboratorio e otologiche, tra cui audiometria del tono puro, esame vestibolare e valutazione del tinnito.
Sono state definite le traiettorie di perdita dell'udito per ciascun genotipo.
È stato determinato il rischio genotipo-specifico della progressione della perdita dell'udito.

Sono stati inclusi 33 pazienti di età compresa tra 3 e 75 anni che erano membri di 5 famiglie con 4 differenti mutazioni del gene NLRP3.

La maggior parte dei pazienti ( 67% ) aveva perdita dell’udito sensorineurale bilaterale.

Anche nei casi di profonda perdita dell'udito la reattività vestibolare è rimasta normale.

Un totale di 14 pazienti adulti ha segnalato tinnito non-debilitante.

Nel complesso, la compromissione dell'udito è progredita con l'età.
I pazienti con la mutazione T348M erano a più alto rischio di progressione rapida di perdita dell'udito sensorineurale.

In conclusione, i pazienti affetti da sindrome di Muckle-Wells sono a rischio di sviluppare sordità sensorineurale progressiva senza coinvolgimento vestibolare.
Il deficit uditivo comincia ad alte frequenze e può successivamente evolvere in sordità profonda.
La progressione è dipendente dall’età.
I pazienti con differenti mutazioni NLRP3 hanno traiettorie di perdita dell'udito nettamente differenti, indicando un rischio mutazione-specifico che deve essere considerato quando si prendono decisioni relative al trattamento. ( Xagena2013 )

Kuemmerle-Deschner JB et al, Arthritis Rheum 2013; 65: 3: 824-831

Med2013 MalRar2013



Indietro