Dolore Mylan
Ibuprofene
Xagena Newsletter
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi

Ivacaftor in soggetti con fibrosi cistica omozigoti per mutazione F508del-CFTR


Ivacaftor ( VX-770; Kalydeco ) è un potenziatore di CFTR ( regolatore della conduttanza transmembrana della fibrosi cistica ) che è stato approvato per il trattamento della fibrosi cistica in pazienti con 6 o più anni di età con mutazione G551D; tuttavia, la più diffusa mutazione di CFTR che causa la malattia, F508del, provoca un difetto funzionale differente.

Uno studio di fase 2 ha valutato la sicurezza di Ivacaftor in una popolazione più ampia e per un periodo di tempo più lungo di quanto testato in precedenza e ha valutato l'efficacia di Ivacaftor in soggetti con fibrosi cistica omozigoti per F508del-CFTR.

Lo studio randomizzato ( rapporto 4:1 ), della durata di 16 settimane, in doppio cieco, controllato con placebo ( parte A ) e con estensione in aperto ( parte B ) ha coinvolto soggetti che hanno soddisfatto i criteri prespecificati.

Parte A: Il profilo di sicurezza di Ivacaftor era paragonabile a quello del placebo. La frequenza complessiva di eventi avversi è stata simile nei gruppi Ivacaftor ( 87.5% ) e placebo ( 89.3% ) nelle 16 settimane.

La differenza nel cambiamento della percentuale di FEV1 predetta dal basale fino alla settimana 16 ( endpoint primario ) tra il gruppo Ivacaftor e il gruppo placebo è stata pari a 1.7% ( P=0.15 ). I livelli di cloruro del sudore, un biomarcatore dell’attività di CFTR, ha mostrato una piccola riduzione nel gruppo Ivacaftor versus placebo di -2.9 mmol/L ( P=0.04 ) dal basale fino alla settimana 16.

Parte B: Non sono stati identificati nuovi segnali di sicurezza. Le variazioni di FEV1 o il cloruro del sudore nella parte A non sono state costanti con il trattamento con Ivacaftor dalla settimana 16 alla settimana 40.

In conclusione, questi risultati ampliano le informazioni di sicurezza per Ivacaftor.
La mancanza di un effetto clinico suggerisce che un potenziatore di CFTR da solo non è un approccio terapeutico efficace per i pazienti con fibrosi cistica che sono omozigoti per F508del-CFTR. ( Xagena2012 )

Flume PA et al, Chest 2012; 142: 718-724


MalRar2012 Pneumo2012 Farma2012


Indietro