Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it
Dermabase.it

Effetto di Lanadelumab rispetto al placebo sulla prevenzione degli attacchi di angioedema ereditario


I trattamenti attuali per la profilassi a lungo termine nell'angioedema ereditario hanno limitazioni. È stata valutata l'efficacia di Lanadelumab ( Takhzyro ), un anticorpo monoclonale completamente umano che inibisce selettivamente la callicreina plasmatica attiva, nel prevenire attacchi di angioedema ereditario.

È stato condotto uno studio di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, a gruppi paralleli, controllato con placebo, condotto in 41 Centri in Canada, Europa, Giordania e Stati Uniti.
I pazienti sono stati randomizzati nel 2016.

I pazienti assegnati a Lanadelumab sono stati ulteriormente randomizzati a 1 di 3 regimi di dosaggio. I pazienti di età pari o superiore a 12 anni affetti da angioedema ereditario di tipo I o II sono stati sottoposti a un periodo di run-in di 4 settimane e sono stati randomizzati quelli con 1 o più attacchi di angioedema ereditario durante il run-in.

I pazienti sono stati sottoposti a un trattamento di 26 settimane con Lanadelumab sottocutaneo 150 mg ogni 4 settimane ( n=28 ), 300 mg ogni 4 settimane ( n=29 ), 300 mg ogni 2 settimane ( n=27 ) o placebo ( n=41 ).
Tutti i pazienti hanno ricevuto iniezioni ogni 2 settimane, con quelli nel gruppo di dosaggio ogni 4 settimane che hanno ricevuto il placebo tra i trattamenti attivi.

L'endpoint primario di efficacia era il numero di attacchi confermati di angioedema ereditario durante il periodo di trattamento.

Tra 125 pazienti randomizzati ( età media, 40.7 anni, 88 donne, 70.4%, 113 bianchi, 90.4% ), 113 ( 90.4% ) hanno completato lo studio.

Durante il periodo di run-in, il numero medio di attacchi di angioedema ereditario al mese nel gruppo placebo era 4.0; per i gruppi Lanadelumab, 3.2 per il gruppo da 150 mg ogni 4 settimane; 3.7 per il gruppo da 300 mg ogni 4 settimane; e 3.5 per il gruppo di 300 mg ogni 2 settimane.

Durante il periodo di trattamento, il numero medio di attacchi al mese per il gruppo placebo è stato di 1.97; per i gruppi Lanadelumab, 0.48 per il gruppo da 150 mg ogni 4 settimane, 0.53 per il gruppo da 300 mg ogni 4 settimane, e 0.26 per il gruppo da 300 mg ogni 2 settimane.
Rispetto al placebo, le differenze medie nel tasso di attacchi al mese erano -1.49 ( P minore di 0.001 ); -1.44 ( P minore di 0.001 ); e -1.71 ( P minore di 0.001 ).

Gli eventi avversi più frequenti nei gruppi trattati con Lanadelumab sono state le reazioni al sito di iniezione ( 34.1% placebo, 52.4% Lanadelumab ) e capogiri ( 0% placebo, 6.0% Lanadelumab ).

Tra i pazienti con angioedema ereditario di tipo I o II, il trattamento con Lanadelumab sottocutaneo per 26 settimane ha ridotto significativamente il tasso di attacchi rispetto al placebo.
Questi risultati supportano l'uso di Lanadelumab come terapia profilattica per l'angioedema ereditario.
Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la sicurezza e l'efficacia a lungo termine. ( Xagena2018 )

Banerji A et al, JAMA 2018; 320: 2108-2121

MalRar2018 Med2018 Oto2018 Farma2018


Indietro