XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Dermabase.it

Associazione di Patisiran, un farmaco di interferenza a RNA, con deformazione miocardica regionale del ventricolo sinistro nella amiloidosi ereditaria da transtiretina: studio APOLLO


I pazienti con amiloidosi cardiaca mostrano una ridotta deformazione ( strain ) miocardica con associato risparmio dell'apice cardiaco.
Nello studio clinico randomizzato APOLLO, Patisiran ( Onpattro ), farmaco terapeutico di interferenza a RNA che inibisce la sintesi di transtiretina, ha migliorato la deformazione longitudinale globale ventricolare sinistra ( LV GLS ) rispetto al placebo in pazienti con amiloidosi ereditaria mediata da transtiretina ( hATTR ) con polineuropatia ed evidenza di coinvolgimento cardiaco.

È stata valutata l'associazione terapeutica di Patisiran con la deformazione miocardica regionale del ventricolo sinistro nella manifestazione cardiaca nell'amiloidosi hATTR.

Una analisi esplorativa di APOLLO, uno studio clinico internazionale multicentrico randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, di fase 3, condotto nel periodo 2013-2016, ha incluso pazienti con amiloidosi hATTR con polineuropatia randomizzati a ricevere Patisiran oppure placebo.
La sottopopolazione cardiaca prespecificata ( 126 su 225, 56% ) ha compreso pazienti con uno spessore basale della parete del ventricolo sinistro di almeno 13 mm e nessuna storia di ipertensione o malattia della valvola aortica.
L’analisi dei dati post hoc è stata eseguita tra il 2018 e il 2019.

Placebo o Patisiran sono stati somministrati al dosaggio di 0.3 mg/kg per infusione endovenosa una volta ogni 3 settimane per 18 mesi.

L'esito principale era l’associazione di Patisiran con la deformazione longitudinale regionale del ventricolo sinistro a 18 mesi.

Dei 126 pazienti inclusi nella sottopopolazione cardiaca prespecificata, 36 ( 28.6% ) hanno ricevuto placebo ( età mediana 62 anni ) e 90 ( 71.4% ) hanno ricevuto Patisiran ( età mediana 60 anni ); 98 ( 77.8% ) erano uomini, 28 ( 22.2% ) provenivano dal Nord America e 43 ( 34.1% ) provenivano dall'Europa occidentale.

Al basale, la deformazione longitudinale globale ventricolare sinistra era compromessa e le deformazioni longitudinali regionali erano più basse nei segmenti basali con risparmio apicale.
Non c'erano differenze nelle deformazioni longitudinali regionali tra i gruppi di trattamento al basale.

Patisiran ha migliorato la deformazione longitudinale globale assoluta ( differenza dei minimi quadrati, 1.4%; P=0.02 ) rispetto al placebo a 18 mesi, con il più grande aumento differenziale osservato nella regione basale ( differenza dei minimi quadrati media complessiva 2.1%; P=0.006 ) e nessuna differenza significativa nelle regioni medie e apicali tra i gruppi.

Patisiran ha prevenuto il deterioramento della deformazione longitudinale globale nel corso di 18 mesi, principalmente attenuando la progressione della malattia nella regione basale, suggerendo che la deformazione longitudinale basale può essere un marker più sensibile delle associazioni di trattamento con la manifestazione cardiaca nell'amiloidosi hATTR, e che la regione basale può essere influenzata da terapie modificanti la malattia più di altre regioni ventricolari. ( Xagena2019 )

Minamisawa M et al, JAMA Cardiol 2019; 4: 466-472

Cardio2019 MalRar2019 Med2019 Farma2019


Indietro