Colifagina S
Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Xagena Newsletter

Alterate proprietà mitocondriali del muscolo scheletrico nei pazienti con miopatia con singola delezione del DNA mitocondriale


La miopatia mitocondriale colpisce gravemente la struttura del muscolo scheletrico e la funzione con conseguente difetto della fosforilazione ossidativa.
Tuttavia, i principali meccanismi patogenetici e gli efficaci approcci terapeutici rimangono non ben definiti.

Sono stati esaminati i disturbi correlati alla malattia nelle proprietà del muscolo scheletrico nei pazienti con miopatia mitocondriale.

Sono state ottenute biopsie dei muscoli scheletrici da 6 pazienti con miopatia mitocondriale diagnosticata con la genetica molecolare ( 1 uomo e 5 donne, 53 anni in media ) e 8 controlli sani appaiati per età e sesso ( 2 uomini e 6 donne, 58 anni in media ) per determinare la capacità respiratoria mitocondriale del complesso IV, la densità di volume mitocondriale e la distribuzione del tipo di fibre.

La densità di volume mitocondriale ( 4.0% vs 5.1% ), così come la capacità respiratoria del complesso IV erano inferiori ( P minore di 0.05 ) nella miopatia mitocondriale e associate a una maggiore ( P minore di 0.001 ) percentuale di fibre di tipo II ( 65.2% vs 44.3% ).

Inoltre, il volume di densità mitocondriale e la massima capacità di fosforilazione ossidativa sono risultati correlati positivamente ( P minore di 0.05 ) al picco di assorbimento di ossigeno.

In conclusione, la miopatia mitocondriale porta alla compromissione della quantità e qualità mitocondriale e al passaggio verso un fenotipo di muscolo scheletrico più glicolitico. ( Xagena2016 )

Gehrig SM et al, Orphanet Journal of Rare Diseases 2016; 11: 105

MalRar2016 Med2016 Neuro2016



Indietro