XagenaNewsletter
Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it

Talidomide - Ciclofosfamide - Prednisone orale per la malattia di Castleman idiopatica multicentrica


La malattia di Castleman idiopatica multicentrica ( iMCD ) è una rara malattia linfoproliferativa.
La terapia anti-interleuchina 6 ( IL-6 ) con Siltuximab non è disponibile ovunque e non è efficace per oltre la metà dei pazienti.
Sono urgentemente necessari approcci terapeutici alternativi.

Nel primo studio clinico della malattia iMCD con bersaglio diverso dalla via di segnalazione di IL-6, è stato studiato il regime TCP ( Talidomide - Ciclofosfamide - Prednisone ) in pazienti affetti da malattia di Castleman idiopatica multicentrica di nuova diagnosi.

Lo studio di fase 2 in un unico centro, a singolo braccio, ha arruolato 25 pazienti con malattia iMCD di nuova diagnosi nel periodo 2015-2018.
Il regime TCP ( Talidomide 100 mg al giorno per 2 anni; Ciclofosfamide orale 300 mg/m2 una volta a settimana per 1 anno; Prednisone 1 mg/kg due volte a settimana per 1 anno ) è stato somministrato per 2 anni o fino all'interruzione del trattamento.

L'endpoint primario era risposta tumorale e sintomatica durevole per almeno 24 settimane.

12 pazienti ( 48% ) hanno raggiunto l'endpoint primario senza recidiva, 3 pazienti ( 12% ) hanno dimostrato una malattia stabile e 10 pazienti ( 40% ) sono stati valutati con fallimento del trattamento.

Anche considerando tutti i pazienti, ci sono stati significativi ( P minore di 0.05 ) miglioramenti nel punteggio dei sintomi mediani, livello di IL-6, emoglobina, tasso di sedimentazione eritrocitaria, albumina e immunoglobulina G.

Tra i responder, i livelli mediani di tutti i parametri valutati sono significativamente migliorati, entro il range normale, dopo il trattamento.

Il regime è stato ben tollerato. Un paziente è deceduto per infezione polmonare e un paziente ha avuto un evento avverso di grado 3 ( eruzione cutanea ); 2 pazienti sono deceduti a seguito della progressione della malattia.

La sopravvivenza libera da progressione a 1 anno stimata e la sopravvivenza globale sono state rispettivamente del 60% e dell'88%.
Il regime TCP è un trattamento efficace e sicuro per i pazienti con malattia di Castleman idiopatica multicentrica di nuova diagnosi, in particolare quando Siltuximab non è disponibile. ( Xagena2019 )

Zhang L et al, Blood 2019; 133: 1720-1728

Emo2019 MalRar2019 Med2019 Farma2019


Indietro