XagenaNewsletter
Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News

Gaucheroma: quando i macrofagi promuovono la formazione e la diffusione del tumore


La carenza dell'enzima lisosomiale beta-glucocerebrosidasi e l'accumulo del suo substrato in cellule del sistema reticolo-endoteliale colpisce più sistemi d'organo nei pazienti con malattia di Gaucher.
I macrofagi carichi di lipidi si trasformano in cellule di Gaucher, che rappresentano la caratteristica patologica della malattia di Gaucher.

Le cellule di Gaucher si accumulano nel fegato, nella milza e nei siti extraossei per formare lesioni benigne chiamate gaucheromi.

È stata studiata la fisiopatologia della formazione di gaucheromi extraossei in una coorte di pazienti con malattia di Gaucher.

Fra 63 pazienti seguiti in un unico Centro, 3 pazienti con genotipi L444P/L444P e N370S/N370S hanno avuto diagnosi di gaucheromi extraossei.

La citometria a flusso ha rivelato una più alta espressione di monociti non-classici CD16+/CCR4+ nel sangue dei pazienti con malattia di Gaucher che hanno sviluppato gaucheromi.

Una biopsia ha mostrato infiltrazione delle cellule di Gaucher, con reattività contro CD163, CD68 e VEGF.

Il marker delle cellule proliferative Ki67 e CCL2, un fattore di attività anti-tumorale, sono risultati negativi.

Lo studio ha indicato che i gaucheromi extraossei sono composti da elementi cellulari con caratteristiche di macrofagi associati al tumore, responsabili principali dell’infiammazione correlata al cancro.

La presenza di monociti non-classici CD16+/CCR4+ riflette la causa di fondo per l'accumulo di macrofagi in grado di migrare verso siti distanti fuori dal sistema reticoloendoteliale, dando luogo a gaucheromi simil-tumorali. ( Xagena2016 )

Ivanova M et al, Blood Cells Mol Dis 2016; Epub ahead of print

MalRar2016 Med2016 Endo2016 Onco2016



Indietro